Workshop - Costruire il bilancio idrologico nazionale

Roma, 31 luglio 2018. Costruire il Bilancio Idrologico nazionale, quale nuovo modello di conoscenza ambientale a servizio dei cittadini.

Martedì 31 luglio all’interno dell’Auditorium di ISPRA (in via Brancati 48, a Roma), è in programma una giornata di studio sul tema “Costruire il bilancio idrologico nazionale - un nuovo modello di conoscenza ambientale a servizio dei cittadini”, promossa dalla Direzione Generale per la Salvaguardia del territorio e delle acque (DG STA) del Ministero dell’Ambiente in collaborazione con Sogesid Spa nell’ambito delle iniziative volte al rafforzamento dell’attività amministrativa e delle competenze necessarie a incrementare la governance della risorsa idrica, L6 WP1 di cui al Progetto CReIAMO PA.

Nello specifico il workshop consentirà di presentare la “Proposta progettuale finalizzata alla stima delle componenti del bilancio idrologico distrettuale” elaborata da ISPRA e perfezionata e condivisa dalla DG STA, che costituisce un importante tassello della strategia complessiva che il MATTM sta dispiegando, dal 2016, su tutto il territorio nazionale, al fine di rafforzare le capacità gestionali esercitate dalle Autorità di bacino distrettuali, dalle Regioni e dalle Province Autonome in materia di tutela quantitativa delle risorse idriche.

La strategia elaborata dal MATTM – D.G. STA per la tutela quantitativa delle risorse idriche prevede, infatti, da una parte la messa a regime di un sistema di governance in grado di esercitare un’azione amministrativa razionale e trasparente (ovvero piena operatività delle Autorità di bacino distrettuali, istituzione degli Osservatori distrettuali permanenti sugli utilizzi idrici, definizione di nuove regole per la valutazione ambientale delle derivazioni d’acqua e per la determinazione e applicazione sui fiumi dei deflussi ecologici), dall’altra l’attuazione di alcune misure per  ampliare, sistematizzare, condividere e standardizzare il sistema di informazioni idrologiche, idrauliche e d’uso dell’acqua, anche al fine di produrre il bilancio idrico nazionale.

Poiché, com’è noto, tale bilancio necessita, oltre che della quantificazione dei prelievi e delle restituzioni, anche della valutazione dei quantitativi d’acqua potenzialmente disponibili nei sistemi naturali (bilancio idrologico e idrogeologico), obiettivo della DG STA è quello di predisporre apposite linee di intervento per effettuare tale valutazione, a scala nazionale.

Maggiori informazioni sono disponibili nell'Agenda

Calendario

Documenti e toolkit